I partigiani e l’epilogo del conflitto

Le sconfitte sia sul fronte africano che su quello russo causarono in Italia vari scioperi e un calo di consensi nei confronti del fascismo e di Mussolini. Intanto, in Africa, proseguì la resistenza delle truppe italiane, mentre in Russia procedeva la ritirata.A maggio venne presa Tunisi, ultimo baluardo dell’esercito regio italiano e poche settimane più tardi anche le isole di Lampedusa e Pantelleria, dando inizio all’Operazione Husky. Le difficoltà  militari colpirono anche Mussolini.