XI – Giorgio Napolitano (in carica dal 15 maggio al 14 gennaio 2015)

Giorgio Napolitano è nato a Napoli il 29 giugno del 1925, è un politico italiano, undicesimo presidente della Repubblica, in carica dal 15 maggio 2006. In precedenza era stato Presidente della Camera dei deputati nell’XI Legislatura (subentrando nel 1992 a Oscar Luigi Scalfaro, salito al Quirinale) e Ministro dell’Interno nel …

III – Giovanni Gronchi ( in carica dal 11 maggio 1955 al 11 maggio 1962)

Giovanni Gronchi è nato a Pontedera (PI) il 10 settembre 1887  è stato un politico italiano, terzo Presidente della Repubblica Italiana. Frequentò il liceo scientifico arcivescovile Santa Caterina di Pisa. Laureato in lettere, nel 1902 entrò nel Movimento Cristiano di Romolo Murri e tra il 1911 ed il 1915 insegnò …

II – Luigi Einaudi (in carica dal 12 maggio 1948 al 11 maggio 1955)

Luigi Einaudi nasce a Carrù, (CN) il 24 marzo 1874 è stato un economista, politico e giornalista italiano, secondo Presidente della Repubblica Italiana. Dopo aver studiato a Savona, viene mandato al convitto nazionale Umberto I di Torino e si diploma al Liceo classico Cavour di Torino con il massimo dei …

I – Enrico de Nicola (in carica dal 1º luglio 1946 al 12 maggio 1948)

Enrico de Nicola nasce a Napoli il 9 novembre 1877, politico e avvocato italiano, primo Presidente della Repubblica Italiana. Fu eletto Capo provvisorio dello Stato dall’Assemblea Costituente e dal 1º gennaio 1948, a norma della prima disposizione transitoria della Costituzione, assunse titolo ed attribuzioni del Presidente della Repubblica. Precedentemente era …

Il 2 giugno, Festa della Repubblica 2018 è la festa degli italiani

La Festa della Repubblica è la festa nazionale italiana celebrata ogni 2 giugno, resa nuovamente giorno festivo dal secondo governo Amato. Di fatto è ufficialmente la principale festa nazionale civile italiana. In questa data si ricorda il referendum istituzionale indetto a suffragio universale il 2 e il 3 giugno 1946 con il quale gli italiani venivano chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo, monarchia o repubblica, dare al Paese, in seguito alla caduta del fascismo.

SEI UN ARTSTA? PUBBLICA GRATIS LE TUE OPERE

Dopo 85 anni di regno, con 12.717.923 voti contro 10.719.284 l’Italia diventava repubblica e i monarchi di casa Savoia venivano esiliati. Il 2 giugno è l’unica festa nazionale d’Italia.

A differenza del 25 aprile (Festa della liberazione) e 1° maggio (Festa dei lavoratori), il 2 giugno celebra la nascita della nazione, in maniera simile al 14 luglio francese (anniversario della Presa della Bastiglia) e al 4 luglio statunitense (giorno in cui nel 1776 venne firmata la dichiarazione d’indipendenza).